CAMMINI DELLE ALTE COLLINE OMBROSE E DELLE COLLINE CHIARE – Tappa 12

CAMMINI DELLE ALTE COLLINE OMBROSE E DELLE COLLINE CHIARE – Tappa 12

Outdoor

CAMMINI DELLE ALTE COLLINE OMBROSE E DELLE COLLINE CHIARE – Tappa 12
Il percorso parte fuori dal centro abitato, nei pressi del cimitero. Si discende verso la Valle della Pirenta lungo il versante collinare che porta alle Cascine Pietra.  Si attraverserà la SP 457 per proseguire lungo il percorso che si snoda dietro la fabbrica “Fassa Bortolo”. A poca distanza, la “Pirenta”, fonte sulfurea rinomata per le sue virtù curative e depurative.

Dietro la fabbrica il percorso prosegue tra campi e prati per circa 3 chilometri attraversando la frazione Perrona, fino a incrociare via Montiglio, che dovrà essere attraversata per prendere la piccola via comunale che porta in regione Valle di Castell’Alfero. In questo tratto si incontra il Lago della Gioia in cui è possibile dedicarsi alla pesca sportiva. Superato il laghetto si prosegue per circa 400 metri fino ad arrivare ad un ponticello sotto cui scorre il Rio Valle e si prosegue dritto in via Valle per circa 300 metri fino a incrociare via Casale. Si svolta quindi a destra e, dopo 100 metri, a sinistra, procedendo verso una delle aree industriali del borgo Stazione di Castell’Alfero. Mantenendo la destra e lasciandosi fabbriche e attività industriali a sinistra, si prosegue dritto per una strada sterrata in mezzo a campi e gerbido, fino ad incrociare via Asti (SP 57 a) svoltando su di essa a destra a risalire. Dopo un brevissimo tratto si trova a sinistra una strada che discende verso località Contessi, su cui svoltare.

Dopo circa 150 metri, sulla destra, si risale per un tratto di circa 1 chilometro tra campi, prati e boschi, fino a incrociare via Robino, su cui svoltare a destra per risalire per circa 500 metri per arrivare nel nucleo storico del paese di Castell’Alfero, che diede i natali a Giovanni Battista De Rolandis, martire della libertà italiana, ideatore insieme al bolognese Luigi Zamboni del nostro tricolore.

Il centro del paese è rinomato per la sua piazza Castello, su cui campeggia il maniero dei Conti Amico, sede del Municipio. Nei suoi sotterranei è stato realizzato “Il Ciar”, Museo delle Contadinerie, testimonianza della vita passata. Ad abbellire la piazza, i giardini comunali con una vista mozzafiato sulle colline del Monferrato.

Richiedi info per questo itinerario Vedi sulla mappa

Le tappe del percorso

Grazie

Grazie: ti abbiamo inviato una mail per attivare la tua iscrizione e selezionare le tue preferenze se previsto.

Qualcosa è andato storto

Riprova

Chiudi

Grazie

La sua richiesta è stata inviata correttamente e le risponderemo al più presto. Una copia dei dati che ci ha fornito è stata inviata al Suo indirizzo email.

Chiudi

Richiedi informazioni

Stai inviando la richiesta a: visitlmr.it


Chiudi

Richiedi informazioni

Stai inviando la richiesta a: visitlmr.it


Chiudi

Iscriviti alla newsletter


Annulla