Cammini delle Alte Colline Ombrose e delle Colline Chiare – Tappa 1: Frinco - Chiusano d'Asti

Cammini delle Alte Colline Ombrose e delle Colline Chiare – Tappa 1: Frinco - Chiusano d'Asti

Outdoor

Cammini delle Alte Colline Ombrose e delle Colline Chiare – Tappa 1: Frinco - Chiusano d'Asti
Il punto di partenza dell’itinerario è Frinco, borgo situato su una piccola altura alla destra del torrente Versa tra campi coltivati, vigneti e boschi. In posizione dominante si erge il castello del XIII secolo.
Un suggestivo scorcio panoramico abbraccia il territorio e i centri abitati di Corsione, Villa San Secondo e Montechiaro d’Asti allineati, fra le colline, in direzione nord-ovest.

La prima parte del percorso segue appunto la vecchia strada che collegava Frinco a Corsione, offrendo vedute sulla Valle Versa e sul Castello di Frinco. La torre circolare d'angolo e l'edificio a tre piani ad essa unito, suggeriscono l'originale carattere di struttura difensiva. Il percorso segue per un breve tratto la SP 92, che diventa strada sterrata svoltando a sinistra. Successivamente la strada si fa sentiero e attraversa il paesaggio boscoso per circa 700 metri.

Il sentiero prosegue fino a diventare strada sterrata che si percorre per circa 200 metri. Dopo, il percorso prosegue scendendo a sinistra su strada asfaltata che si snoda fino all’abitato di Val Marchese, costeggiandolo per circa 2 km fino ad arrivare in prossimità dell’incrocio con la SP 36. Si prosegue verso destra, dove la strada si fa ancora una volta sentiero per incrociare dopo 900 metri la strada sterrata Boschi Da qui si prosegue a destra per circa 600m, per svoltare nuovamente a destra sulla strada che si fa sentiero.

Dopo 600 metri, il percorso incrocia via Montechiaro (Strada Provinciale 53). All’incrocio si svolta a destra e si prosegue per 200 metri. A seguire, si abbandona Via Montechiaro per svoltare a sinistra.  Dopo circa 400 metri, la strada torna sterrata e prosegue per circa 1 km fino ad arrivare alle prime case dell’abitato di Brancalione. Ed è risalendo proprio il caratteristico nucleo della Madonna dell’Olmetto, che si attraversano i piccoli coltivi ancora suddivisi dai caratteristici gelsi. 

In prossimità dell’abitato di Brancalione, il percorso svolta a sinistra, proseguendo su strada sterrata. Ecco che da qui il percorso discende nella Val Rilate, dove si apre un paesaggio di coltivi dal morbido profilo collinare. La sterrata prosegue fino al bivio. Da qui si prosegue a destra per 170 metri, per poi svoltare a sinistra, costeggiare i campi e proseguire dritto fino ad incrociare la connessione principale della ferrovia e della SP 458. Dall’incrocio si prosegue dritto per circa 250 metri, per poi svoltare a destra per risalire per 800 metri verso il nucleo storico del comune di Chiusano che si rivela a poco a poco, avvicinandosi. 

Il Municipio di Chiusano in piazza Marconi, meta della nostra tappa, è un palazzo ottocentesco la cui facciata mostra una meridiana che riporta lo stemma comunale con simboli araldici dei Pelletta, signori del luogo. Il nucleo originario di Chiusano, con struttura di ricetto fortificato e andamento a chiocciola, è ancora leggibile all’interno del tessuto urbano grazie alla presenza del muraglione di sostegno all’ingresso del paese. Dell'antico castello invece non resta traccia.

Leggi di più Richiedi info per questo itinerario Vedi sulla mappa

Grazie

Grazie: ti abbiamo inviato una mail per attivare la tua iscrizione e selezionare le tue preferenze se previsto.

Qualcosa è andato storto

Riprova

Chiudi

Grazie

La sua richiesta è stata inviata correttamente e le risponderemo al più presto. Una copia dei dati che ci ha fornito è stata inviata al Suo indirizzo email.

Chiudi

Richiedi informazioni

Stai inviando la richiesta a: visitlmr.it


Chiudi

Richiedi informazioni

Stai inviando la richiesta a: visitlmr.it


Chiudi

Iscriviti alla newsletter


Annulla