Tappa10 Cammini Colline Ombrose

CAMMINI DELLE ALTE COLLINE OMBROSE E DELLE COLLINE CHIARE – Tappa 10

Outdoor

Tappa10 Cammini Colline Ombrose
L’itinerario prende il via nei pressi del cimitero di Viarigi, dirigendosi dapprima verso l’altura coronata dalla Chiesa del Gombo che definisce la prima altura al limitare occidentale del nucleo di Viarigi; da qui si prosegue per circa 2 chilometri su un percorso caratterizzato da una pluricoltura, tra campi coltivati, prati, boschi, noccioleti e vigneti.

Si arriva quindi nel paese di Montemagno, incrociando la SP 14 per attraversarla e immettersi nella via di fronte, sterrata, e proseguire per 150 metri, prima di attraversare un tratto di 300 metri tra boschivo e prati. Si prende quindi la SP 29 in direzione Castagnole Monferrato, passando per la piazza di Montemagno su cui si disputano le partite di Campionato di serie A di Tamburello a muro, tipico sport di squadra del Monferrato, molto seguito in primavera ed estate. A troneggiare, l’antichissimo castello dalla pianta irregolare e dalla corte ellittica, con merlatura ghibellina a coda di rondine.

Il percorso verso Castagnole Monferrato prosegue su una strada parallela alla provinciale, percorrendo via Rinetti Dottore per 100 metri prima di svoltare a destra in via Santa Croce e proseguire per circa 1500 metri su una strada prima asfaltata e poi sterrata, ma che regala una totale immersione nella natura, tra campi coltivati, prati, boschi e vigne. 

Si arriva quindi ad incrociare la Strada Provinciale che collega Montemagno e Castagnole Monferrato, entrando nel paese regno del Ruchè, vino DOCG rosso prodotto da un vitigno autoctono dei più rari tra quelli coltivati nel Monferrato astigiano, derivante probabilmente da un vitigno importato da monaci della Borgogna. Vino delle grandi occasioni, legato ai momenti belli della vita, è sempre stato offerto alle persone care e importanti.

Superata la farmacia, prendendo in direzione Asti, si incontra a destra dopo circa 50 metri via Guglielmo Marconi su cui svoltare e proseguire per circa 1200 metri.  Dopo una serie di campi coltivati si trova sulla destra un boschetto, superato il quale si svolta a destra e si prosegue per 800 metri tra prati, coltivi, boschi e noccioleti, dirigendosi verso frazione Calcini per poi risalire il pendio sino ai margini della frazione Migliandolo di Portacomaro e da qui, lungo la cresta collinare parallela, al paese di Scurzolengo. Il percorso è particolarmente panoramico, caratterizzato da pluricolture, campi coltivati, boschi, noccioleti, vigne.  Si discende quindi nella valle del Mole e si risale fino al paese di Scurzolengo per terminare la tappa nei pressi della Cappella di San Giuseppe in via Martiri della Libertà.

Scopri di più

Tappa11 Cammini Colline Ombrose

CAMMINI DELLE ALTE COLLINE OMBROSE E DELLE COLLINE CHIARE – Tappa 11

Scurzolengo è una della città decorate al Valor Militare per la Guerra di Liberazione, insignito della medaglia di bronzo al valor militare per la sua attività nella lotta partigiana durante la Seconda Guerra Mondiale.

Scopri di più
CAMMINI DELLE ALTE COLLINE OMBROSE E DELLE COLLINE CHIARE – Tappa 12

CAMMINI DELLE ALTE COLLINE OMBROSE E DELLE COLLINE CHIARE – Tappa 12

Il comune di Calliano separa la Valle Versa dalla Valle Grana; sul suo territorio sono presenti notevoli beni architettonici come la chiesa Romanica di San Pietro risalente all’XI secolo e la chiesa parrocchiale in cui sono conservati pregevoli quadri. 

Scopri di più
Tappa13 Cammini Colline Ombrose

CAMMINI DELLE ALTE COLLINE OMBROSE E DELLE COLLINE CHIARE – Tappa 13

Castell’Alfero, paese del Basso Monferrato, patria di Giovanni Battista de Rolandis, ideatore del tricolore, e di Gianduja , la maschera carnevalesca simbolo del Piemonte, offre diverse opportunità per i turisti e i cicloturisti che lo scelgono come meta delle loro escursioni: il Castello dei Conte Amico con il Museo delle Contadinerie “Il Ciar”, le chiese parrocchiali di Castell’Alfero e Callianetto, il Ciabot di Gianduja, sua casa natale, il Roseto della Sorpresa a Serra Perno con oltre 500 rose antiche.

Scopri di più
Cammini delle Alte Colline Ombrose e delle Colline Chiare (The walks of the high shady hills and clear hills)

I Cammini delle Alte Colline Ombrose e delle Colline Chiare

Scopri di più
The Walk of the High Shady Hills and Clear Hills - Leg 1: Frinco - Chiusano d'Asti

Cammini delle Alte Colline Ombrose e delle Colline Chiare – Tappa 1: Frinco - Chiusano d'Asti

Un suggestivo scorcio panoramico abbraccia il territorio e i centri abitati di Corsione, Villa San Secondo e Montechiaro d’Asti allineati, fra le colline, in direzione nord-ovest.

Scopri di più
The Walks of the High Shady Hills and Clear Hills - Leg 2: Chiusano d'Asti - Soglio

Cammini delle alte Colline Ombrose e delle Colline Chiare - Tappa 2: Chiusano d'Asti - Soglio

Arroccato tra i fitti boschi, Chiusano si estende ai bordi della Riserva Naturale Speciale Valle Andona, Valle Botto e Valle Grande.

Scopri di più
The Walks of the High Shady Hills and Clear Hills - Leg 3: Soglio - Corsione

Cammini delle Alte Colline Ombrose e delle Colline Chiare - Tapppa 3: Soglio - Corsione

Visto da lontano Soglio emerge dal bosco che lo circonda per il profilo del suo castello.

Scopri di più
The Walks of the High Shady Hills and Clear Hills - Leg 4: Corsione - Tonco

Cammini delle Alte Colline Ombrose e delle Colline Chiare - Tappa 4: Corsione - Tonco

Il percorso ha inizio dall’abitato di Corsione. Lungo la strada sono da rimarcare i suggestivi scorci verso l’abitato e i coltivi della Valle Versa.

Scopri di più
The Walks of the High Shady Hills and  Clear Hills - Leg 5: Tonco - Sanico (Alfiano Natta

Cammini delle Alte Colline Ombrose e delle Colline Chiare - Tappa 5: Tonco - Sanico (Alfiano Natta)

Il paesaggio è caratterizzato da ampi coltivi dal morbido andamento altimetrico con ampie vedute delle strade di cresta caratterizzate da cascinali storici e piccoli nuclei lineari.

Scopri di più
Walks of the High Shady Hills and Clear Hills: Leg 6: Sanico (Alfiano Natta )- Moncalvo

Cammini delle Alte Colline Ombrose e delle Colline Chiare - Tappa 6: Sanico (Alfiano Natta) - Moncalvo

Da Sanico si percorre Via San Pietro per circa 90 metri per poi imboccare la prima strada sterrata che si incontra sulla sinistra.

Scopri di più
Tappa7 Cammini Colline Ombrose

Cammini delle Alte Colline Ombrose e delle Colline Chiare: Tappa 6A - Penango Stazione - Grana (Bivio Tappa 7)-

Da Frazione Sanico si discende Via San Pietro per circa 90 metri per poi imboccare la prima strada sterrata sulla sinistra. Dopo 250 metri si prosegue a destra in un paesaggio di ampi coltivi per circa 600 metri e si continua fino a quando la strada diventa asfaltata, in regione Molino verso Penango.

Scopri di più
Tappa7 Cammini Colline Ombrose

CAMMINI DELLE ALTE COLLINE OMBROSE E DELLE COLLINE CHIARE – Tappa 7

Moncalvo è conosciuta nel Monferrato come la più piccola città d’Italia. Il centro storico è costituito dal borgo medievale con strette viuzze, scalinate, rampe scoscese, viottoli ripidi, imponenti palazzi e botteghe artigianali. Il percorso parte dal centro della città e da piazza Romita sale verso la Chiesa di San Francesco, in cui sono contenute alcune opere del pittore cinquecentesco Guglielmo Caccia, detto il Moncalvo, e prosegue lungo via Monsignore Bolla per circa 600 metri, per poi girare sulla sinistra.

Scopri di più
Tappa8 Cammini Colline Ombrose

CAMMINI DELLE ALTE COLLINE OMBROSE E DELLE COLLINE CHIARE – Tappa 8

Il percorso inizia nel centro del paese di Grana, nei pressi della Chiesa dell’Annunziata, situata a ridosso della parrocchia, dove vengono ospitate spesso importanti mostre. Le notizie documentate risalgono al 1620, ma le annotazioni sono relative ad una realtà già avviata ed in grande espansione. La Chiesetta era, infatti, la sede della “Confraternita dei Disciplinanti” e poi della “Compagnia della Beata Vergine del Rosario”. All’interno oggi si può ammirare una splendida “Annunciazione di Maria” opera di Guglielmo Caccia detto “il Moncalvo”.

Scopri di più
Tappa9 Cammini Colline Ombrose

CAMMINI DELLE ALTE COLLINE OMBROSE E DELLE COLLINE CHIARE – Tappa 9

Il percorso inizia a Casorzo, paese posto su una collina ad altitudine di 275 metri. Si trova al confine con la provincia di Alessandria, in un paesaggio in cui predominano i vigneti. La sua economia infatti si basa prevalentemente sull'agricoltura e in particolare sulla coltura della vite che dà origine al vino Malvasia. La popolazione casorzese vanta origini che risalgono all’epoca celtica, quando alcuni fabbricanti di formaggi, chiamati da Plinio Casurciulli, si riunirono per motivi di difesa e da lui prese il nome: Casurcium o Casurtium.

Scopri di più
Leggi di più Richiedi info per questo itinerario Vedi sulla mappa

Grazie

Grazie: ti abbiamo inviato una mail per attivare la tua iscrizione e selezionare le tue preferenze se previsto.

Qualcosa è andato storto

Riprova

Chiudi

Grazie

La sua richiesta è stata inviata correttamente e le risponderemo al più presto. Una copia dei dati che ci ha fornito è stata inviata al Suo indirizzo email.

Chiudi

Richiedi informazioni

Stai inviando la richiesta a: visitlmr.it


Chiudi

Richiedi informazioni

Stai inviando la richiesta a: visitlmr.it


Chiudi

Iscriviti alla newsletter


Annulla